Firewall GDPR - Eureka Business Solution

Vai ai contenuti

Firewall GDPR

Vendita e Assitenza Firewall Hardware e Software

Normativa GDPR

Siamo sempre più connessi, nella vita privata come nel lavoro. Il web ha facilitato, e non di poco, lo svolgersi delle nostre attività quotidiane, dalle più semplici alle più complesse.
Di fianco ai vantaggi, però, questa situazione ci pone dinnanzi al problema della sicurezza: se non opportunamente protetta, una rete informatica diventa facilmente preda degli hacker. Con cosa proteggersi? Una delle priorità per la protezione di una rete informatica è certamente la presenza di un sistema di difesa perimetrale: il firewall.

Questo vale in primo luogo a livello professionale: ogni impresa oggigiorno utilizza certamente una rete interna per condividere informazioni sensibili. Se da un lato la condivisione dei dati e la libertà di navigazione ottimizzano tempo e risorse, dall’altro la connessione internet espone tali dati a minacce esterne che ne potrebbero compromettere l’integrità.

Come possono le aziende difendere la rete informatica dagli attacchi esterni?

Per mettere in sicurezza la propria rete informatica un’azienda non può limitarsi a installare antivirus o antimalware fai da te. Non è facile, infatti, gestire internamente le attività di protezione, poiché spesso,
il download di file dannosi può avvenire in maniera completamente inconscia anche da parte dei dipendenti stessi e qui interviene il Firewall.

Cos’è un firewall?
Un firewall è uno strumento, hardware o software, che funge da schermo protettivo, un vero e proprio muro (da qui il nome) che garantisce protezione alla rete informatica. Il firewall, in particolare, blocca l’accesso al sistema alle risorse esterne, applicando filtri di protezione che agiscono secondo determinate regole, a loro volta definite dall’amministratore della rete.

I firewall in realtà possono controllare sia traffico proveniente dalla rete esterna sia il flusso di dati generati all’interno, consentendo il passaggio solamente a ciò che viene esplicitamente autorizzato. In sostanza, è possibile connettere due o più reti (o sottoreti) definendo le regole per l’intercomunicazione tra esse.

A cosa servono i firewall?

-Analizzano i servizi online ai quali si può accedere
-Esaminano la direzione
-Controllano gli utenti
-Verificano come vengono utilizzati i servizi

Come funziona un firewall?
Immaginiamo un grande continente con numerosi stati, strade e città. Ogni nazione è identificata con precise coordinate ed è dotata di una via di accesso. Proprio in questo punto è collocata la dogana, i cui agenti controllano tutto ciò che entra nella città ed eventualmente bloccano l’ingresso a chi non rispetta determinati parametri.

La dogana è il firewall.

Ogni sistema informatico, infatti, è identificato da un indirizzo IP e una porta univoci e comunica con gli altri sistemi, tramite pacchetti, secondo un preciso protocollo. Il firewall protegge un singolo computer o una rete interna (rete locale) dall’ambiente esterno con cui interagisce (rete esterna) filtrando le informazioni e classificandole come attendibili o non attendibili.

Torna ai contenuti